Home
La Storia
Oggi e Domani
Roberto Casassa
La Terapia Individuale
Gli Incontri di Gruppo
Prossimamente a
 
 

 Ho incontrato le Costellazioni Familiari 16 anni fa, nel momento in cui fecero la loro comparsa in Italia. 

Allora mi colpì il fatto che il metodo utilizzato nelle costellazioni e lo svolgimento delle stesse, fosse totalmente innovativo e, per alcuni versi (vedi paragrafo) sconvolgente. Eppure, contemporaneamente, tutto mi sembrò così naturale e...umano. Alla fine si trattava di dare libero accesso alle immense potenzialità del nostro inconscio. O, per così dire, di portarle a livello conscio.

Ma dietro il metodo vi era un importante impianto teorico che toccava pressoché tutti gli ambiti delle relazioni e delle problematiche umane, presupponendo il perché alcuni riescano in un modo e altri in un maniera differente (si pensi al lavoro, alle storie d’'amore, alla capacità di automotivarsi, etc.). Di certo, alcuni princìpi erano eccessivamente rigidi (del resto il tutto nasce in Germania) e con ogni probabilità in alcuni casi sbagliati, ma il punto è che le costellazioni sono sempre state un metodo fenomenologico, esperienziale, e dunque ogni aspetto ha potuto essere verificato e, soprattutto, sperimentato in prima persona da chi volesse farlo.

Oggi quei princìpi sono stati ampiamente verificati e laddove possibile, anche in base all'’esperienza e alle conoscenze di migliaia di terapeuti, smussati, modificati e ampliati.

Negli anni si sono aggiunti moltissimi costellatori, ognuno dei quali ha sviluppato un proprio modo personale di "fare le costellazioni", nel quale l'’esperienza professionale e personale del costellatore (o facilitatore) ha il suo peso. E così, passato qualche anno, e come accade per tutti gli ambiti, si può trovare qualcuno rimasto legato ancora oggi al metodo degli albori, altri che hanno seguito l’'evoluzione personale di Hellinger (vedi Hellinger Sciencia) e chi ha integrato altri metodi, conoscenze e competenze.

Personalmente, ho notato come le Costellazioni si siano avvicinate a un modo di considerare le cose già noto per esempio in alcune tradizioni buddhiste e sciamaniche e contestualmente siano state convalidate nel loro metodo da scoperte recenti nell'’ambito neurofisiologico e della fisica quantistica.

Dunque, in esse, possiamo ritrovare un giusto mix tra ciò che appartiene ai più alti vertici dei percorsi di conoscenza di sé, ciò che è pertinenza delle scoperte scientifiche attuali (e prossime) e ciò che riguarda le scienze umane (in particolare, la psicologia). Interessante, no?

Il domani è… ora. Impariamo a riconoscere che facciamo tutti parte di uno stesso immenso, e ancora in gran parte sconosciuto, campo di coscienza energetico/spirituale. Scopriamo come, nel passato ci siano le chiavi per capire il nostro presente; e, nel presente, la possibilità di sceglierle, quelle chiavi, per aprire porte diverse nel nostro futuro.

 Essere consapevoli di ciò che ci accade e di quello che siamo, mantenendo uno sguardo compiacente e attivo verso ciò che ci è accaduto, fa la differenza nella nostra esistenza.

Ad ognuno di noi il verificare cosa tutto questo significhi per migliorare la qualità della nostra vita 

Site Map